Calabria-Grotte di Tremusa

Vicino Scilla, in Calabria, nella frazione di Melia si trovano le grotte di Tremusa.

Sono facilmente raggiungibili, arrivati in paese sono segnalate. Le anticipa un breve tratto in pendenza, presso una zona boscosa e fresca all´ombra di antichi castagni.

IMG_3951

 

Si presentano con bocche ovali ad anfiteatro e indirizzando lo sguardo sulle pareti si rimane stupefatti dalle migliaia di conchiglie fossilizzate che si distinguono chiaramente.

Infatti 5000 anni fa queste montagne erano sommerse dal mare.

La stessa tipologia delle conchiglie “PECTEN” stazionarie sui fondali marini e´ testimonianza di cio´.

Osservarle, cosi´ umide e ricche di cristallizzazioni e´ uno spettacolo che ruba sicuramente un paio d´ore anche se nelle grotte in se´, haime´, non ci si puo´ addentrare se non per pochi metri.

IMG_3961

Questi anfratti comunque dovevano esser conosciuti fin da epoca remota, si pensi che Melia era attraversata dalla Via Popilia che veniva sfruttata per raggiungere Napoli.

Alcuni ipotizzarono che qui ci fossero antiche terme dette anche di“LAMIA” dove, in tempi piu´ recenti, i briganti si nascondevano.

Lamia pero´ e´ anche il nome di una creatura mostruosa che nel mito usa succhiare il sangue dei neonati, questa ha volto di donna ma corpo di serpente.

Altra supposizione, molto piu´ accreditata e´ quella che nelle cavita´ si praticassero culti pagani, di fatto vi e´ una specie di altare e Tremusa significherebbe TRE-MUSE.

Le grotte furono scoperte nella meta´ del secolo scorso ma non furono mai totalmente esplorate, probabilmente si addentrano e scendono fino a Cannitello.

Calabria-Grotte di Tremusaultima modifica: 2014-08-25T21:13:27+00:00da bittersweet77
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento