Toscana-Lucca * Villa Marlia- Il padiglione del Dio Pan e l´Edera rampicante.

Il lucchese e´stracolmo di ville baronali e casolari nobiliari. Tutte presentano un giardino esteso per ettari ed ettari e un palazzo spesso privo di balconate ma con decine di finestre che affacciano su boscose aiuole. Le ville piu´grandi presentano piscine, ruscelli, pescherie. Villa Marlia e´la piu´ regale. Ci soggiorno´la sorella di Napoleone la quale fece costruire padiglioni secondari e fece allargare il parco. Non mi soffermo sulle dinastie o gli intrighi di famiglia ma su un particolare ben preciso della struttura.

villa marlia

Elisa Bonaparte fece, ai tempi, popolare il giardino da daini e pecore e fece ergere il palazzo vescovile. La cosa curiosa e´che attiguo a questo, cattolica residenza, c´e´(e non fu mai ne modificata ne demolita), la grotta artificiale dedicata al Dio Pan.

DSCF5422

La consanguinea di Napoleone si affaccio´a studi di simbologia ed ai classici greci, del resto era una discreta mecenate che si attornio´di musicisti e teatranti, percio´il suo giardino ne rispecchia la mentalita´. La presenza di edera e´ovunque, su muri, pareti, scorrimano: essa era la pianta Dionisiaca per eccellenza, la sua resistenza rappresentava la tenacia o, al negativo le tentazioni che si ramificano nel cuore umano. Viene considerata protettrice degli innamorati che regalandosela si dichiarano fedelta´e attaccamento accorato.

DSCF5419

Il casolare-ninfeo, chiamato antro di Pan, ha una parte esterna quadrata con fontanella centrale, conchiglie e ciottoli. Una rosa dei venti sul soffitto e´ ben visibile sopra la fontana innanzi all´ingresso della grotta. Questa ha pianta circolare e tra volti e sagome di animali spicca centrale Pan con zoccoli e tratti ferini.

padiglione dentropandentro2

 

Pan

tra il 600 e 700 e´spesso scolpito in luoghi del genere perche´essendo mediatore tra uomo e natura nei giardini la sua presenza diventa necessaria.  Volentieri massoni e confraternite lo inseriscono nei loro possedimenti terrieri insieme ad altri personaggi o emblemi per incrementare la suggestione dei loro parchi.

pan zampa

Pan e´creatura biforme, meta´uomo meta´animale, le sue mani tengono strumento musicale e verga rappresentando cooncordia e discordia del cosmo e le zampe caprine son riferimento all´animale che con celerita´riesce a scalare vette in bilico su precipizi, metafora della condizione umana: l´uomo si arrampica durante la vita in terra per tornare poi gravitazionalmente ad essa morendo ed il ciclo riparte.

 

 

 

 

Toscana-Lucca * Villa Marlia- Il padiglione del Dio Pan e l´Edera rampicante.ultima modifica: 2015-04-22T16:14:57+00:00da bittersweet77
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento